Go to content

GUARDIA DI FINANZA ROAN RIMINI: POTENZIATA LA FLOTTA DEL REPARTO OPERATIVO AERONAVALE DI RIMINI CON L’ENTRATA IN SERVIZIO DI UNA VEDETTA COSTIERA DI NUOVA GENERAZIONE.

DIEGO CROTTI PHOTOGRAPHY
Nell’ambito del più ampio e strategico piano di ammodernamento della flotta navale della Guardia di Finanza, il Reparto Operativo Aeronavale di Rimini viene potenziato dall’arrivo della Vedetta costiera classe “V.800”, assegnata alla Sezione Operativa Navale di Marina di Ravenna.
Progettata e costruita dal cantiere “FB Design” di Annone – Brianza (LC), con una lunghezza di circa 16 metri, la “V.830” si contraddistingue per le spiccate performance operative; grazie alle qualità tecnico-nautiche e ai due propulsori IVECO FPT da sei cilindri in linea, in grado di sviluppare una potenza massima di 1.900 CV, è in grado di raggiungere la velocità di 54 nodi.
Inoltre, il sistema costruttivo “Structural Foam” concede un’eccezionale stabilità e tenuta del mare. Si avvale, altresì, di un modernissimo sistema di sorveglianza video ad infrarossi in grado di aumentare significativamente la capacità di scoperta.
È contraddistinta da un’innovativa livrea, costituita da una banda longitudinale che corre da poppa a prua su entrambe le fiancate con i colori istituzionali giallo-verde ed il grifone stilizzato a prora, allo scopo di conferire un’elevata visibilità ed un’immediata riconoscibilità.
Il Comandate del Reparto Operativo Aeronavale, Col. Fulvio Furia, alla presenza del Comandante Provinciale di Ravenna, Col. tST Andrea Mercatili, ha accolto agli ormeggi di Reparto, S.E. il Prefetto di Ravenna, Castrese De Rosa, ed il Direttore Marittimo dell'Emilia-Romagna e Comandante del Compartimento marittimo di Ravenna, C.V. (CP) Francesco Cimmino, i quali hanno avuto modo di approfondire le caratteristiche e le potenzialità operative della nuova vedetta che concorrerà a consolidare la presenza istituzionale e consentirà al comparto aeronavale regionale della Guardia di Finanza di assolvere, in maniera ancora più efficace, dalle funzioni esclusive di “sicurezza del mare” e di polizia economico-finanziaria, alla vigilanza delle frontiere marittime e al contrasto dei traffici illeciti.



Back to content