Vai ai contenuti

Missione in Afghanistan: celebrata Medal parade per il TAAC W

DIEGO CROTTI PHOTOGRAPHY
I militari impegnati nella missione  in Afghanistan hanno celebrato la medal parade e inaugurano il monumento  ai caduti della Brigata Aeromobile "Friuli".
​I militari del TAAC W di Herat nella missione in Afghanistan hanno celebrato la tradizionale medal parade ovvero la consegna della medaglia commemorativa della NATO al termine del proprio periodo di missione prestata per la stabilizzazione del Paese afgano.
Il  Comandante del TAAC W, che ha presieduto la cerimonia, nel suo  intervento ha sottolineato come il riconoscimento ricevuto sia un  traguardo importante a testimonianza del costante impegno degli uomini e  delle donne del contingente italiano che hanno operato per la pace in  Afghanistan evidenziando determinazione, professionalità e grande  esperienza.
Il contingente nazionale attualmente è composto su Base Brigata Aeromobile “Friuli”,  che opera per la seconda volta nella Regione Ovest dell’Afghanistan. La  cerimonia si è conclusa con l’inaugurazione del monumento in ricordo  dei caduti della Brigata Aeromobile ""Friuli"". Un’opera semplice,  suggestiva e carica di significati: una pala d’elicottero, orientata al  Nord, a ricordo dell’Aviazione dell’Esercito e delle  truppe aeromobili, posata su un blocco di marmo bianco di Herat a  suggello del legame tra la Grande Unità elementare ed il territorio  afgano.
Resolute Support,  nell’ambito della quale è inquadrato il comando italiano di TAAC-W,  continua a contribuire all’addestramento, assistenza e consulenza in  favore delle Istituzioni e delle Forze di Sicurezza locali, al fine di  facilitare le condizioni per la creazione di uno stato di diritto,  Istituzioni credibili e trasparenti e, soprattutto, di Forze di  Sicurezza autonome e ben equipaggiate, in grado di assumersi  autonomamente il compito di garantire la sicurezza del Paese e dei  propri cittadini.
​Le funzioni principali della missione Afghanistan RS sono contenute  nello Status of Forces Agreement SOFA firmato a Kabul il 30 settembre  2014 dal Presidente afgano, subito dopo ratificato dal parlamento, che  definisce termini e condizioni del dispiegamento della nuova forza  multinazionale di RS e quali saranno i compiti principali da assolvere,  tra cui:
•Supporto alla pianificazione, programmazione ed impiego delle risorse finanziarie nel lungo termine;
•Assicurare trasparenza, affidabilità e vigilanza in ottica anticorruzione;
•Supportare l’aderenza ai principi dello stato di diritto e di buon governo;
•Supportare  e sostenere processi quali arruolamento, addestramento, gestione e  crescita del personale, anche tramite fornitura di materiali ed  equipaggiamenti;
•Intelligence;
•Comunicazione strategica.





Torna ai contenuti