DIEGO CROTTI
PHOTOGRAPHY
Vai ai contenuti

AVES: le celebrazioni del 68° anniversario in Afghanistan

DIEGO CROTTI PHOTOGRAPHY
Pubblicato da in NEWS ESERCITO ITALIANO ·
Il TAAC W celebra nel Teatro Operativo la ricorrenza della costituzione dell'Aviazione dell'Esercito
Qualche giorno addietro si è svolta presso Camp Arena, sede del TAAC W, la cerimonia per celebrare il 68° Anniversario della costituzione dell’Aviazione dell’Esercito.
Il saluto da parte del Comandante del Task Group “Fenice”, Tenente Colonnello Daniele Mantoani,  ha aperto la cerimonia che ha visto una riflessione del Cappellano  Militare dedicata al personale caduto in Teatro Operativo  nell’assolvimento del proprio dovere. Uomini e donne, quelli della  Fenice, che si sono riuniti per festeggiare l’anniversario della  specialità dell’Esercito Italiano connotata da grandi capacità operative  e flessibilità d’impiego. A Herat, l’Aviazione  dell’Esercito schiera attualmente elicotteri UH 90, AH 129D “Mangusta” e  il sistema tattico a pilotaggio remoto TUAS (Tactical Unmanned Aerial  System), assetti che costituiscono oggi un essenziale e fondamentale  “enabler” operativo a disposizione della Forza Armata sia in Patria che  all’estero grazie alle intrinseche caratteristiche di rapidità, agilità e  potenza che li contraddistinguono e rendono impiegabili in tutti gli  scenari, ivi inclusi i concorsi nazionali in particolari situazioni di  emergenza.  
L’AVES è la più giovane e moderna specialità  dell’Esercito italiano e la sua creazione risale al 1951, quando nei  pressi di Bracciano, fu costituito un “Nucleo di Aviazione Leggera” che,  il 10 Maggio 1951, assunse la denominazione di “Reparto Aerei Leggeri”.





Torna ai contenuti